Claudio Curti Gialdino

Il pianista Claudio Curti Gialdino (Roma 1958), dopo essersi diplomato con lode presso il Conservatorio S. Cecilia, si è perfezionato all’Accademia Nazionale di S. Cecilia con Riccardo Brengola per la Musica d’insieme e con Lya De Barberiis per il Pianoforte, completando la sua formazione con  Vincenzo Vitale, Guido Agosti, Konstantin Bogino e Aldo Ciccolini. Come solista si è esibito in numerose città italiane e all’estero (Germania, Svizzera, Cecoslovacchia, Ungheria, Jugoslavia, Canada, Cina, Stati Uniti). Svolge attività cameristica sia con strumentisti che con cantanti nel repertorio liederistico. Ha registrato per la Rai e ha effettuato diverse incisioni tra cui un disco dedicato a Emanuel Krakamp, in prima registrazione mondiale, e un CD con musiche di Mario Castelnuovo – Tedesco, edito da Brilliant Classics, che ha meritato cinque stelle dalla rivista “Musica”. Ha recentemente tenuto una Master Class presso l' Università delle Arti George Enescu a Iasi in Romania, sul repertorio pianistico romantico. Fa parte del comitato artistico dell'Associazione culturale "B.Pasquini" di Formello ( Roma).

E’ uno dei migliori pianisti che hanno debuttato in questa sede. La sonata di Brahms, interpretata con grande forza ha evidenziato perfettamente la tensione spirituale che emerge dall’animo del compositore ventenne [...] (“Die Welt” Amburgo).

L’interminabile applauso induceva l’artista a suonare altri tre brani [...] . Curti Gialdino è un pianista capace di dare la giusta replica all’esigenza di felicità che l’ascoltatore gli pone (Jorge Duffy Lubecca).

Video